Precisiamo che articoli, recensioni, comunicazioni, eventi, appuntamenti... e quant'altro vengono da noi pubblicati non in base ad una adesione ideologica o morale, ma solo se ce ne viene fatta esplicita richiesta (anche con una semplice comunicazione fatta alla nostra Redazione a scopo di pubblicazione), pur rimanendo noi liberi di soddisfare o meno i desiderata.

[Vai all'Indice delle direttive]   [Home]


AMxMG
(Alla massima gloria di Maria)
Crociata del Rosario perpetuo
alla Madonna del Fascio
(1)
per la difesa della nostra Civiltà

Regolamento per la Crociata del Rosario

Già immaginiamo la reazione dei soliti bacchettoni che storceranno il muso schifati al solo leggere il titolo di «Madonna del Fascio», si scandalizzerebbero meno se potessero leggere Madonna della Democrazia o Madonna del Comunismo. Noi, che non siamo acritici bacchettoni, non ci scandalizziamo affatto, accettiamo il fatto storico (liberi anche di criticarlo, di condividerlo o di condannarlo) e volentieri ospitiamo l'iniziativa di una Crociata che giudichiamo giusta e doverosa per la salvezza nostra, dei nostri cari e della nostra Patria con il trionfo del Cuore Immacolato di Maria, al Quale invitiamo tutti a consacrarsi [vedasi l'Atto di Consacrazione che di nostra iniziativa alleghiamo] per una sicura riuscita nell'impresa delle imprese: la salvezza dell'anima nostra e la restaurazione della Civiltà Cristiana, senza confusione di religioni e senza abbracci mortali a presunti "fratelli maggiori". Noi non temiamo coloro che possono toglierci la vita, perché con Cristo e in Cristo vinceremo!

La Redazione di salpan .org

Grassetti, colori, parentesi quadre, sottolineature
e quanto scritto nello spazio giallo sono della Redazione

       L'orizzonte della storia si sta coprendo di cupe nubi. Alle Rivoluzioni storiche, che hanno scristianizzato l'Occidente, ultima la Rivoluzione nella Chiesa, si aggiungono le rovine della globalizzazione e adesso l'ormai inarrestabile invasione religiosa islamica con le nostre autorità religiose e politiche che essendo liberali non hanno né i princìpi né la volontà di fermarla.

       Però noi diciamo: «il peggio è passato», cioè la società del pacifico laicismo e ateismo in più abortista è finita, adesso arriva la guerra. Abbiamo mandato via Gesù Cristo N.S. dalla società, facciamo a pezzi i bambini con l'aborto... adesso andranno a pezzi gli adulti.

       Coscienti del momento storico che viviamo, vogliamo ritrovare la Fede e la forza dei nostri Padri nei momenti difficili della nostra Civiltà. Siamo figli dei romani, dei cavalieri cristiani, dei marinai dì Lepanto, dei volontari di Spagna, degli alpini in Russia, delle camicie nere... le radici non ci mancano, cominciamo ad usarle.
       Coscienti altresì della sproporzione delle forze in campo, del «...senza di Me non potete nulla» e del «...tutto per mezzo di Lui», vogliamo, come i nostri Avi, attirare dal Cielo le forze divine con le quali e sempre la nostra Civiltà impera nella storia, per questo diamo inizio a questa Crociata del Rosario.

       1) Si fa già parte della Crociata se si comincia a dire una Ave Maria tutte le sere con l'intenzione di dirne due, cinque, dieci, e finalmente tutte e cinquanta.
       2) Chi già recita il Rosario, può iscriversi nella lista del «Rosario perpetuo», coprendo quotidianamente, nelle 24 ore, il quarto d'ora che gli conviene. Comunicateci la vostra disponibilità, questo ci aiuta a coprire le 24 ore. Vi chiediamo fedeltà all'impegno preso.

       3) Si consiglia la lettura de «Il Segreto ammirabile del santo Rosario» e del «Trattato della vera devozione a Maria», entrambi di S. Luigi Maria Grignion de Montfort. Cercate le edizioni fatte prima del Concilio Vaticano II, perché, dopo, spesso ci sono dei cambiamenti modernisti. Noi ve lì possiamo procurare.

       4) Per poter coprire tutte le 24 ore sì prega di comunicare la propria disponibilità ai responsabili regionali. Gli orari notturni, più difficili per noi, saranno coperti dai camerati dell'America latina.

       5) Ci si può iscrivere a questa Confraternita della Madonna del Fascio anche e almeno se si recitano le cinquanta Ave Maria una volta alla settimana per la difesa della nostra Civiltà. La recita in comune ha gran valore.
       Tre mesi dopo l'iscrizione l'incaricato telefonerà alla persona che si è impegnata per verificare la sua fedeltà all'orario stabilito, dopo di che l'iscrizione è definitiva.

       6) S. Luigi de Montfort dice: «Anche se avessi venduto l'anima al diavolo come un mago, se fossi un eretico indurito e avessi già un piede nell'inferno, certamente ti salverai se dirai il Rosario tutti i giorni» (Il Segreto... n. 4).
       Noi crediamo che ciò vale anche per la Patria e la Civiltà.
Infatti la promessa è già stata fatta a Fatina: «Alla fine il mio Cuore Immacolato trionferà»

(1) È noto che durante il passato Ventennio fascista il fascio, simbolo per consuetudine assai lunga di unione, forza e giustizia, fu adottato ufficialmente dallo Stato italiano nel 1926 quale proprio emblema a reviviscenza di origini trimillenarie italiche.
È invece poco conosciuto il fatto che tale emblema abbia addirittura trovato applicazione e integrazione in campo strettamente religioso a perseguimento di una perfezione di vita secondo i professati principi cristiani. Nel 1927, intatti per volere del Presidente del Consiglio Benito Mussolini, fu progettata e realizzata una inedita e bellissima Madonna del Fascio.

Iscrizioni per Nord e Centro Italia: Tel.

348 89 31 879

Iscrizioni per Sud Italia: Tel.

335 82 93 979

[Vai all'Indice delle direttive]   [Home]